Logo Hobby Game Creazione Videogiochi online e PC

Creazione Giochi

Hobby Game - GIOCA ONLINE

Capitolo 15 - L'arrivo sulla Terra degli Extraemotion

 

Un grande fuoco avvolse l'astronave, quando essa attraversò velocemente l'atmosfera Terrestre, ma trovandosi in una parte della Terra illuminata dal Sole, il grande vortice di fuoco, essendo ben allineato con il sole, fu ben celato agli occhi dei terrestri, come aveva saggiamente suggerito Lelet.

 

Quindi l'astronave con il suo equipaggio si spostò a celere velocità in un posto della Terra in cui era notte inoltrata e finalmente atterrò in un posto segreto.

 

I tre Extraemotion allora nascosero l'astronave in un posto vicino ad una fitta boscaglia, aprirono lo sportello e in fila l'uno dietro l'altro, scesero con fare furtivo dalla navetta spaziale.

 

La principessa Lanet con indosso il frontino del tempo, Lelet con la benda regalatagli dal sergente Colonnet, che gli permetteva di avere una buona visione notturna e Nonnet con indosso la maschera da umano di Panket. Spinet l'Extra-dog, invece, rimase di guardia sull'astronave.

 

Furtivamente i tre Extraemotion così conciati attraversarono la foresta, ognuno in esplorazione per conto proprio, comunicando tra loro a distanza con messaggi silenziosi, mediante il loro sistema Threepoint.

 

Lanet scrisse a Lelet: <Lelet hai visto è bellissimo qui, che strane piante ci sono!>

 

Lelet fermandosi, le rispose anche lui con il suo Threepoint:

< Si Principessa Lanet.
Lelet a rapporto! Concordo.
Ma qui c'√® anche uno strano odore e sembra che fra un po' queste piante verdi scompaiano e ci siano delle piante grigie, dall'aspetto pi√Ļ solido, pi√Ļ grandi e di colore grigio>.

 

Ma in quel momento anche Nonnet intervenne scrivendo:


< Ma Lelet ma che dici, che piante? Quelle forse sono le abitazioni di quest'epoca, degli umani, certo che sono cambiate a quanto pare e quante sono...


Ma che cosa è questo odore... un tempo l'aria della Terra aveva un buon profumo, ma oggi non so, si sente questo strano odore...>.

 

La principessa Lanet allora scrisse:

< Ok non mi interessa, anche se la Terra ha questo strano odore, non fa niente a me piace lo stesso.
Ora cerchiamo qualche terrestre da interrogare, appena qualcuno lo scorge avvisi gli altri, io lo immobilizzerò con il frontino del tempo, tu Lelet lo preleverai e tu Nonnet con la maschera da umano lo interrogherai.>

 

Mentre La principessa Lanet scriveva questo messaggio un cespuglio accanto a lei si mosse, spaventata attivò il suo frontino e fermò i tempo, quindi spostando il cespuglio scorse un piccolo cuccioletto di animale terrestre con due occhi e due orecchiette, un buffo musetto, dal pelo di colore nero con una lunga striscia bianca sul tutto il corpo, dalla testa alla lunga coda.

 

La Principessa Lanet pensò subito dal suo aspetto che non fosse un umano e pensò che fosse un piccolo cucciolo di animale terrestre simile a un extra-cat, anche se in verità era una piccola cucciola di puzzola che si era rannicchiata, su se stessa, per la paura di essere scoperta.

 

Quindi la Principessa Lanet intenerita dall'aspetto impaurito del piccolo animale terrestre, si allontanò per non spaventarlo ulteriormente e riattivò il tempo, con il suo frontino, ma non poté neanche constatare, se il piccolo animale si fosse tranquillizzato che ricevette, contemporaneamente a Lelet ,il messaggio di Nonnet, che diceva:


<Umano avvistato! Presto raggiungetemi>.

 


Con l'indicazione sulla mappa trasmessa , del punto in cui Nonnet si trovava, rispetto all'astronave.

 

Lelet e la principessa Lanet corsero veloci nei boschi fino a raggiungere il punto indicato nella mappa e si ritrovarono insieme, in un posto pieno di edifici di umani, si guardarono intorno e si videro l'un l'altro, cercarono all'interno dell'edificio indicato da Nonnet ma di lui non c'era traccia.

 

Lanet allora disse a Lelet preoccupata: " Lelet l'avranno catturato gli umani? Dov'è Nonnet?".

 

 

Incontro ravvicinato del terzo tipo

 

Gli Extraemotion incontrano gli umani...di oggi

 

Ma in quel momento videro Nonnet che usciva da una delle stanze dell'edificio, correndo nel corridoio e facendo segno di nascondersi, quando si avvicinò, urlò loro spaventato:

" Lanet Lelet, scappate gli umani non sono pi√Ļ quelli di una volta".

 

Presa dal panico allora la Principessa Lanet usò subito il suo frontino e immobilizzò il tempo per gli umani.


Quando Nonnet si avvicinò disse loro ansimante:

" Qui √® tutto diverso, √® cambiato tutto, gli umani non sono pi√Ļ quelli di una volta.
Sono svegli pure di notte, ci sono luci dappertutto e si muovono veloci con dei particolari marchingegni meccanici, lì ora ce ne uno fermo immobile, dobbiamo rapirlo per capire cosa è successo qui."

 

Dette queste parole i tre raggiunsero l'umano e lo portarono di peso nella loro astronave, gli impiantarono il Threepoint sulla fronte, dopo di ché riattivarono il tempo.

 

Quando il giovane uomo fu sbloccato dall'immobilità temporale, si ritrovò con una luce puntata negli occhi in una stanza buia intorno, davanti a lui c'era Nonnet con fare impostato, ma con una buffa maschera indosso e per questo rimase un po' sconcertato.

 

Nonnet allora davanti ai suoi occhi facendo dei strani movimenti con il corpo, attivò il suo Threepoint in maniera un po' troppo spettacolare per i gusti di Lelet e della principessa Lanet, che li osservavano di nascosto al buio e comunicò con il giovane terrestre dicendo:

" Giovane umano, sonno Nonnet il vostro antico Signore venuto dallo Spazio,  ma mi spieghi cosa √® successo qui, sulla Terra?
Si sente tutto intorno uno strano odore ed è tutto grigio, invece che verde e azzurro come un tempo.

 

Le vostre abitazioni sono ovunque, ma quanti umani siete su questo pianeta?"

 

Il giovane ragazzo umano, pur non capendo cosa stesse succedendo, guardando l'immagine buffa e canuta del suo strano rapitore, anche se immaginò che si trattasse di un alieno prese un po' di coraggio e spavaldo gli rispose:

" Oh vecchio stà calmo, una cosa alla volta, qui è peggio di stà a scuola.
Oh ma guarda ganzo sto marchingegno per comunicà, è meglio dell'ultimo modello di smartphone in commercio. Produce immagini in 3 D e traduce pure in tempo reale dalla lingua alienese che sta nel tuo cervello a quella che sta nella mia testa, ma tu chi cavolo sei? Un vecchio, un mago o un alieno? Che vuoi da me? Io no so niente e non ho fatto niente, lasciami andà."

 

Nonnet indispettito dall'atteggiamento del ragazzo terrestre gli disse ad alta voce con tono perentorio:

" Terrestre, non hai risposto a nessuana delle domande che ti ho posto, perché l'aria è diversa su questo pianeta e le vostre case sono dappertutto".

 

Allora il giovane stufo e rassegnato, gli rispose con il tipico atteggiamento da bulletto dei nostri tempi:

 

" Oh vecchio alieno, ufo o cosa sei, ma che te devo dì? Si chiama smog, effetto serra, inquinamento decidi tu quel che è.

 

Ma scusa ma tu quanto tempo fa sei venuto di nuovo sulla terra?
Qua sulla Terra, le cose cambiano in continuazione, ci accoppiamo e ci moltiplichiamo, ma che dobbiamo rende conto a te?
Ma vedi questo oh, viene da dove viene e viene a beccà giusto a me, ma mi fai tornà a casa, se no poi ho anche le paranoie da mi mà".

 

Disse il giovane terrestre che era pi√Ļ preoccupato di essere rimproverato dalla madre invece che di essere stato rapito da questo strano alieno, con una grande testa, con forse un occhio solo nascosto da una buffa maschera a due occhi, che gli trasmetteva nella mente i suoi pensieri.

 

La principessa Lanet allora fermò il tempo, uscì dal buio della stanza, dove c'era anche Nonnet con il giovane umano e disse rivolta verso Lelet mostratosi allo scoperto anche lui:


" Togliamo a quest'umano il Threepoint, gli rimarranno solo tre buchetti sulla fronte e un vago ricordo di quello che è accaduto, quindi abbandoniamolo lì dove l'abbiamo trovato.
Qui a quanto pare le cose sono cambiate e dobbiamo conquistare la Terra in altro modo, non ci proclameranno subito loro Re o Dei o Altro, come sosteneva Nonnet.

 

Questa notte allora mineremo i loro campi e daremo prova agli umani della nostra potenza, così da intimidirli e portarli alla resa, senza inutili battaglie.
Questo è tutto! Iniziamo con l'operazione di armamento dei campi, usate tutto ciò che abbiamo come armi, nel magazzino dell'astronave ."

 

Nonnet e Lelet quindi annuirono in silenzio e obbedirono all'ordine ricevuto e tutti e tre, compresa la Principessa Lanet, passarono l'intera nottata, a minare i campi e i terreni vicini al luogo in cui era l'astronave, facendo avanti e dietro dal magazzino ai campi, ai boschi, alle cittadine vicine, piazzando mine e armi di ogni tipologia dappertutto.

 

Capitolo 16 - Gli Extraemotion alla scoperta della Terra

 

 

 

 

 
Immagine
Capitolo 1 - Gli Extraemotion alla conquista della Terra
Venerdì 21 Dicembre 2012
Davanti agli occhi degli Extraemotion scorse su tutti i giornali, lo stesso titolo:   << La Principessa abbandona il regno, dopo l‚Äôincoronazione della Regina>> Dopo la lettura del titolo riportato in tutti i giornali, l'edizione straordinaria incominci√≤ e il giornalista-reporter Kiwet, del mondo di Double Face, inizi√≤ a parlare nel suo studio, mentre tutti gli Extraemotion,... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 2 - I preparativi per la partenza degli Extraemotion
Venerdì 21 Dicembre 2012
  Non appena la principessa Lanet chiuse la sua videoconferenza... per piangere...     Trombet e Peret i due fratelli gemmeli, migliori amici di Lelet, approfittando della pausa nella teletrasmissione della video-assemblea, lo contattarono privatamente con il sistema Threepoint, con un video messaggio, finendo l'uno la frase dell'altro:   - "Ma Lelet come ti salta in mente"-... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 3 - La Regina Sciuscet e il diadema stella
Venerdì 21 Dicembre 2012
  Intanto nel palazzo reale, la regina Sciuscet, ormai regina acclamata del popolo degli Extraemotion, decise di trovare un modo per controllare a distanza la sorella Lanet, per assicurarsi che se, davvero questo pianeta Terra esisteva, almeno non fosse pi√Ļ bello del suo regno.   Come tutte le sorelle Lanet e Sciuscet erano sempre state in competizione tra di loro e per la neo-Regina... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 4 - L'equipaggiamento e i camuffamenti Degli Extraemotion
Venerdì 21 Dicembre 2012
  Nell'officina dei due fratelli Gemelli, invece, si ritrovarono i soliti 4 amici di sempre, Lelet, i fratelli gemelli Trombet e Peret impegnati nella costruzione dell'astronave e Panket, l'Extraemotion pi√Ļ festaiolo del mondo DoubleFace.   Panket era realmente divertito, dall'inaspettata decisione presa dal suo amico Lelet, di partire improvvisamente, alla ricerca della Terra perduta... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 5 - La notte della Verità
Venerdì 21 Dicembre 2012
  A tarda notte nel palazzo reale, all'improvviso la Principessa Lanet ancora sveglia per l'agitazione, sent√¨ bussare alla sua porta.   Aprendo la porta, vide una sagoma entrare di soppiatto e spaventata tent√≤ di colpirla con un lumino spento, ma la snella e agile figura si spost√≤, accese la luce e disse:     "Sei combattiva principessa Lanet, ma ti ci vorranno anni di... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 6 - Il giorno della Partenza degli Extraemotion dal mondo DoubleFace
Venerdì 21 Dicembre 2012
  I giorni passarono velocemente e la notte precedente al giorno della partenza arriv√≤ presto..., fin troppo presto.   Lelet era disperato, a poche ore dalla partenza, sapeva che nonostante i suoi sforzi, anche se l'astronave risultasse essere bella all'esterno, avrebbe potuto avere dei grossi difetti nella meccanica. Dato che a svolgere il lavoro manuale sull'astronave, erano stati i... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 7 Il viaggio degli Extraemotion verso la Terra
Venerdì 21 Dicembre 2012
    Nell'astronave appena decollata dal mondo dii DoubleFace, erano presenti la principessa Lanet, il vecchio Nonnet, il suo cucciolo Spinet e Lelet.     Mentre Il cucciolo Spinet correva dappertutto per l'astronave, contento ed eccitato, la principessa Lanet chiacchierava serenamente con il logorroico Nonnet della Terra, di come era, di quali incredibili avventure era stato... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 8 - Lelet e il magazzino dell'astronave degli Extraemotion
Venerdì 21 Dicembre 2012
  Lelet corse a prendere dei cavi di raffreddamento sostitutivi nel magazzino dell'astronave, giunto nel magazzino, si ritrov√≤ di fronte una miriade di cassetti tutti numerati ma in ordine sparso, senza catalogazione alcuna.   Lelet non potette credere ai suoi occhi file e file di cassetti numerati senza alcun senso e pens√≤ subito che fosse uno dei soliti scherzi di Panket che quando... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 9 - I ricordi dell'Extraemotion Nonnet
Venerdì 21 Dicembre 2012
  Mentre Lelet era impegnato a sostituire i cavi di raffreddamento, la Principessa Lanet disse al vecchio Nonnet: "Nonnet che ne dici se diamo una mano a Lelet, mi sembra che poverino sia davvero stanco."   Ma Nonnet con la sua solita ironia, mentre Lelet entrava anch'egli nella stanza disse:   "Ma principessa Lanet per cos√¨ poco, in fondo Lelet √® giovane! Ha solo guidato per un... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 10 - La prima lunga notte sull'astronave degli Extraemotion
Venerdì 21 Dicembre 2012
  Lelet rimasto solo con la Principessa Lanet incominci√≤ a pensare a cosa le avrebbe potuto dire.   Nella sua testa scorrevano migliaia di frasi romantiche che avrebbe potuto pronunciare per conquistarla, ma proprio per queston indeciso su quale scegliere, si prolung√≤ nel silenzio assoluto per parecchi minuti, fino a quando la principessa Lanet un po' scocciata gli disse:  ... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 11 - Il Tunnel Spazio Temporale verso la Terra
Venerdì 21 Dicembre 2012
  L'indomani Lelet appena addormentato dopo la notte insonne passata a mandare messaggi alla Principessa Lanet, fu svegliato all'improvviso da un gran baccano nelle orecchie, che lo fece sobbalzare in piedi sul letto.   Appena apr√¨ il suo occhio, rosso e vitreo per le ore passate insonne, vide Nonnet che con tegami, padelle e coperchi aveva improvvisato una batteria artigianale per... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 12 - Intanto sul mondo DoubleFace
Venerdì 21 Dicembre 2012
  Mentre i Tre Extraemotion e mezzo sull'astronave stavano affrontando il loro viaggio ed erano prossimi al raggiungimento del Tunnel Spazio Temporale, nel mondo DoubleFace, le cose stavano gi√† un po' cambiando...   La partenza di tre personalit√† come quella della principessa Lanet, di Lelet e di Nonnet crearono un gran senso di vuoto negli abitanti del mondo DoubleFace. Inoltre... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 13 - Mentre sull'astronave dei tre Extraemotion
Venerdì 21 Dicembre 2012
  Mentre Lelet, la Principessa Lanet e Spinet erano immobili alle loro postazioni, connessi mediante il sistema Threepoint all'extra-bot centrale dell'astronave e affrontavano con gran difficolt√† gli ostacoli presenti nel Tunnel Spazio Temporale, Nonnet l'unico disconnesso, si dimenava delirante al suo posto, dicendo frasi sconnesse e preso da antichi fervori di battaglia, urlava: " Avanti... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 14 - Il piano degli Extraemotion per giungere sulla Terra
Venerdì 21 Dicembre 2012
  Dopo diverse ore di viaggio spaziale, Lelet prossimo a raggiungere con l'astronave l'atmosfera terrestre, si disconnese dall'extra-bot dell'astronave, lasciandogli momentaneamente i comandi e decise di andare a svegliare la Principessa Lanet e Nonnet.   Giunto presso la stanza della Principessa Lanet prima di entrare buss√≤, ma nessuno all'interno rispose, quindi cerc√≤ di contattarla... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 15 - L'arrivo sulla Terra degli Extraemotion
Venerdì 21 Dicembre 2012
  Un grande fuoco avvolse l'astronave, quando essa attravers√≤ velocemente l'atmosfera Terrestre, ma trovandosi in una parte della Terra illuminata dal Sole, il grande vortice di fuoco, essendo ben allineato con il sole, fu ben celato agli occhi dei terrestri, come aveva saggiamente suggerito Lelet.   Quindi l'astronave con il suo equipaggio si spost√≤ a celere velocit√† in un posto... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 16 - Gli Extraemotion alla scoperta della Terra
Venerdì 21 Dicembre 2012
  Dopo un po' di tempo passato a piazzare le mine, ognuno per conto proprio, Lelet approfitt√≤ della scusa di aver trovato uno strano frutto terrestre, per contattare con il Threepoint la principessa Lanet e stare un po' insieme a Lei.   Quando la principessa Lanet anche lei contenta di sentirlo, gli indic√≤ la sua posizione, subito Lelet la raggiunse e contento le mostr√≤ lo strano... Leggi tutto...
Immagine
Capitolo 17 - L'extraemotion Nonnet e il suo strano sonnambulismo
Venerdì 21 Dicembre 2012
  Quella mattina terrestre invece la Principessa Lanet, Lelet e Nonnet, finito di minare i terreni terrestri circostanti, si recarono sull'astronave, l'extra-dog Spinet li accolse felice ed eccitato come un matto, correndo e scodinzolando di l√† e di qua, fino a quando non fu attratto dal cestino che aveva in mano Lanet e lo punt√≤ con grande attenzione, abbaiando e ringhiando allo stesso... Leggi tutto...
Hobbygame su FACEBOOK Hobbygame su TWITTER Hobbygame su Youtube
Gli Extraemotion su FACEBOOK
X
Gli Extraemotion su TWITTER
X